Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

4 octobre 2008 6 04 /10 /octobre /2008 17:44
Tremonti Quanto pesano in politica i disprezzati "conti della serva"? Che sarebbero poi l'occhiata al portamonete ed il confronto con i cartellini dei prezzi. Dietro il gran parlare di crisi dei mercati, c'è nascosta questa piccola verità: con le teorie degli illustri economisti non ci si riempie la pancia.
La crisi economica è mondiale. Il suo terremoto (scrive oggi sul "Corrierone" Galli della Loggia), preannuncia grandi mutamenti "non solo negli Stati Uniti ma in tutto l'occidente e forse neppure qui soltanto".
In questo contesto "le leadership esistenti, specie economiche" sono colpite da un'ondata di discredito che favorisce insofferenze nella popolazione, e causa le "delegittimazioni delle classi dirigenti e degli assetti politici tradizionali". Noi abbiamo già dato.

La destra italiana al governo, ha un suo teorico dell'Economia in Giulio Tremonti a cui Piero Ostellino (ancora sul "Corrierone") dà un  sonoro schiaffo, pur essendone amico: quando Tremonti parla di "mercatismo" usa una parola nuova per dimenticare il "mercantilismo, e non ragiona da liberale. Ovvero (traduco) non ragione da berlusconiano, ma da uomo (addirittura) di Antico regime... Per cui il Re Sole sarebbe Berlusconi (come già sapevamo...).

Da liberale sincero Ostellino, senza affermarlo, finisce per condividere i timori della sinistra sulla democrazia in pericolo.
Resta come verità quello che su "Repubblica" scrive Vittorio Zucconi a proposito delle elezioni americane: "Il dibattito fra persone conta poco di fronte al dibattito della realtà". E Berlusconi in agosto negava che fosse possibile una recessione dell'economia.
Galli della Loggia spiega: "La crisi appare economicamente mondiale ma politicamente è quasi esclusivamente nazionale". Poveri noi, dunque.

[04.10.2008, Anno III, post n. 301 (678), © by Antonio Montanari 2008]

gruppobloggerlastampa


Sitemeter

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires