Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

28 novembre 2008 5 28 /11 /novembre /2008 11:01
Budapest Ma insomma il boom turistico di Rimini è stato soltanto una botta di fortuna? Me lo chiede un amico.

Non credo. Sono un po' addentro alla storia del turismo per motivi personali. Mio padre venne a Rimini all'Azienda di Soggiorno nel 1930... Ed anche per curiosità di cronista, una volta sulla breccia ed ora forzatamente alla finestra.

Giorni fa leggevo una guida di Rimini uscita nel 1933. Pubblico a parte alcune considerazioni relative a quegli anni.

Qui, per rispondere compiutamente all'amico, aggiungo soltanto pochi elementi.

Anni Trenta. Per dare un'idea della questione, riproduco quanto mio padre Valfredo Montanari (capo ufficio dell’Azienda di Soggiorno) scriveva sul «Corriere del Mare» del Ferragosto 1930: «... abbiamo vissuto momenti di aspirazioni infinite. [...] La valorizzazione industriale della Riviera Riminese non è impresa di facile compimento».
Il decennio s'avvia alla conclusione sabato 2 settembre 1939, quando «il Popolo d’Italia» annuncia: «L’Italia con le armi al piede».

Dopoguerra. Furono anni duri. La ripresa avvenne in mezzo ad enormi difficoltà, in un contesto internazionale dominato dalla "guerra fredda", con tanti problemi legati alla "ricostruzione" della città.
Fu il periodo delle "farfalle", ovvero delle cambiali, del mondo agricolo che travasava sul litorale esperienze ataviche ed idee innovative. Assieme al progetto della gestione di un turismo a misura d'uomo. Ovvero dell'albergatore che diventava amico dell'ospite, non soltanto un gelido fornitore di servizi.

Niente cadde dal cielo. Anche se il discorso "politico" registrava incomprensioni, gelosie, e cose del genere che non facilitarono i processi di crescita. Ne parlai in un volumetto in ricordo di mio padre, "Marina Centro". Può interessare, in particolare, il capitolo intitolato "Sdrai e poltrone" (che faceva il verso ad un libro celebre ,"Navi e poltrone" di Antonio Trizzino, 1953).

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans Rimini
commenter cet article

commentaires