Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

21 mars 2009 6 21 /03 /mars /2009 16:00
Liberi_muratori Tutto diventa più facile in Italia, grazie al re di Arcore. Costruire case, se si hanno i soldi, ad esempio. Ci siamo persi qualche puntata. Si era partiti dall'idea che il mondo sta attraversando una crisi terribile, e che se la gente resta senza lavoro, bisogna trovare il modo di aiutarla.
L'idea geniale (parole di Italo Bocchino) venuta al capo del governo, è appunto questa: mettete dei soldi nei vostri mattoni.
Noi avevamo creduto che l'intervento del governo dovesse mirare a chi non ha né i soldi né i mattoni, ed ha perso il lavoro. Ci siamo sbagliati.

Sarà anche più facile gestire cantieri e fabbriche perché le norme sulla sicurezza sul lavoro diventano più elastiche. Una dichiarazione attribuita al "governo" sostiene: "Non è con il carcere che si innalzano i livelli di tutela".
All'insegna di questa temibile faciloneria dell'esecutivo, chissà quante ne vedremo nei prossimi giorni.
Da tanto tempo il ministro Tremonti ci affligge con il suo grido: "Ordine e regole". Ma ad esempio il falso in bilancio non è più reato dal 16 aprile 2002, (e quindi Berlusconi di recente è stato assolto al processo Sme...).

Berlusconi sta facendo il gioco delle tre carte. Per consolidare il potere dei liberi muratori, che non sono quelli che costruiscono le case ma quanti governano dalle logge. Le quali sono un altro tipo di edilizia facilitata. Dalla tessera P2 n. 625, dott. Silvio Berlusconi di Milano, residente a palazzo Chigi, Roma. In attesa di trasferimento al palazzo del Quirinale.

[21.03.2009, anno IV, post n. 85 (805), © by Antonio Montanari 2009. Mail]

Sorriso
Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
gruppobloggerlastampa

Sitemeter
Taggatore

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires