Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

1 avril 2009 3 01 /04 /avril /2009 17:02
Blo_ventura_01.04.09 Quando il ministro Sacconi definisce "mani pulite" un "colpo di stato mediatico-giudiziario, costruito inizialmente a tavolino", dimentica un particolare non secondario. A riscuoterne gli utili fu il cavaliere. Che non per nulla nel 1994 offre a Di Pietro e a Davigo il posto di ministri rispettivamente dell'Interno e della Giustizia. (Dal'intervista di Antonio Di Pietro ad Aldo Cazzullo, "Corriere della Sera", 23.11.2008: "Borrelli li convince a rifiutare".)

Quando il bravo Formigoni grezzamente accusa tutti quanti non sono d'accordo con lui e con il re di Arcore, di essere nella compagnia della sinistra che amava gulag, Pol Pot e muro di Berlino, offende la propria personale intelligenza. Perché è costretto dalle tristi circostanze del Pdl ad ignorare che non essere ciellini o berlusconiani non significa sposare le cause della violenza comunista.

Quando Matteo Renzi recita una battuta diretta al suo partito ("Il Pd nazionale dica pubblicamente che non bisogna fare le primarie e che deve candidarsi a sindaco Fracazzo da Velletri"), sintetizza un quadro che si presenta drammatico per le sorti del Paese.

Quando un raffinato intellettuale come Gianfranco Pasquino spiega che sarebbe "felicissimo" se il Pd perdesse il Comune di Bologna, non ci rallegra ma ci fa rattristare ancora di più. Non per le sue parole. Ma per le azioni altrui che lo hanno portato a quelle parole.

Quando succede tutto questo, se si comincia a pensare come la crisi politica è cominciata, con i politici che lucravano non le indulgenze ma le tangenti, e si scopre che torna alla ribalta il mariuolo craxiano di "mani pulite", allora non resta che condividere il pensiero di Gramellini, "Non c'è neppure ricambio per i trafficoni".

L'Italia è un Paese immobile dove cadono le braccia come cadono le vesti a Simona Ventura. Che oggi compie 44 anni. Auguri. E fin che c'è una sua copertina "nuda", c'è pure la speranza in un posto di ministra.

[01.04.2009, anno IV, post n. 97 (817), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

[Tutti i post di questo blog sono "DOG" = "Documentazione di originalità garantita" dal "Consorzio invenzione produzione e consumo informazioni originalmente prodotte", in sigla: Cip&Ciop.]


Sorriso
Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
gruppobloggerlastampa

Sitemeter
Taggatore

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires