Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

16 avril 2009 4 16 /04 /avril /2009 15:29
Poster_bologna Il potere rende sadici, o i sadici vanno al potere?
Per essere informati da poche semplici notizie, ci obbligano a frequentare trasmissioni pericolose per la salvezza della nostra anima come quella (la trasmissione, non l'anima) di Santoro.
"Sant'oro quanto pesa" lo chiameremmo per attestarne il successo economico, se non temessimo di essere considerati sfrontati.
Per difenderci potremmo dire che l'antipatia che suscita Santoro, è pari a quella che provoca il Bruno Vespa di provata fede "ufficiale". Per non dire piattamente governativa.

Teologicamente la nostra (eventuale) dannazione dipende soltanto da chi ci costringe a cibi insulsi e riscaldati. Ed alla conseguente evasione peccaminosa in terra santoriana.
Vediamo invece quante informazioni "pericolose" passa il convento cartaceo. Sul quale dovrebbe calare scomunica analoga a quella che scende sui programmi televisivi di Santoro o Gabanelli.

Bologna. Un seminario (comunale) sulla violenza alle donne è annunciato da un manifesto che ripropone un'immagine del 1944 (nella foto da "Repubblica" di Bologna). Un (soldato) negro che afferra l'italica donna di pura razza ariana. Il testo: "Difendila! Potrebbe essere tua madre, tua moglie, tua sorella, tua figlia".Gelli_zeri
Potere sadico? O piuttosto ingenuo se non peggio. Il sistema tv "Lepida" regionale dell'Emilia si pubblicizzava mandando un onda uno spot in cui appariva persino Lucio Gelli. Adesso lo hanno sostituito con Federico Zeri. Ed una didascalia sull'illustre critico d'arte.
(Fonte foto.)

Ieri "Repubblica" ha rivelato le leggi "ad aziendam" del governo: nello specifico per blindare "(anche) Mediaset da eventuali scalate".

Cinque giorni prima del terremoto in Abruzzo, un verbale ufficiale registra: "La comunità scientifica conferma che non c'è pericolo".

Dieci anni fa una mappa della vulnerabilità suggeriva interventi anche in Abruzzo. Era in un dossier dell'allora capo della Protezione Civile, Franco Barberi.
Ne parlano oggi il "Corriere della Sera" e "La Stampa". Qui Guido Ruotolo conclude il servizio con la domanda: "Cosa è stato fatto dal 1999, anno in cui è stato realizzato il dossier Barberi, a oggi?".
La stessa domanda posta da Santoro o da Gabanelli ne avrebbe decretato la decapitazione. Il mezzo è l'oltraggio?

Il Potere che azzanna Vauro per una vignetta (Gramellini si dichiara esterrefatto) non salva se stesso dal ridicolo. Dieci anni sono passati invano. E' reato chiedere perché, a quel Potere di ieri e di oggi?

[16.04.2009, anno IV, post n. 112 (832), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
gruppobloggerlastampa

Sitemeter
Taggatore

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires