Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

14 mai 2009 4 14 /05 /mai /2009 17:07
Di Pietro sa non sa che la sua rappresentanza politica in Consiglio comunale a Rimini è dipesa soltanto dal fatto che sulle lista del sindaco eletto sono confluiti voti del centro-destra che lei giustamente combatte?
Per cortesia risponda: sa o non sa? Sa che Forza Italia nel 2006 alle comunali perse il 52,13% dei voti, mentre AN salì del 16,26 a tutto vantaggio anche della partecipazione del suo partito, on. Di Pietro, alla giunta comunale di Rimini?

Abbiamo già scritto qui che una sua candidata, Karen Visani, è finita assessore comunale soltanto con ben 95 preferenze raccolte su 142 seggi dove Idv ha registrato 2.910 voti. Ovvero la signorina era sconosciuta persino al suo elettorato.

Oggi aggiungiamo una perla "domestica" appena scoperta sul web, nel blog regionale del suo partito. Dove la Visani è accusata di aver detto cose non gradite.

Riproduciamo da un pezzo di Diego Sapigna: "Sono rimasto sorpreso e deluso dalle affermazioni del nostro assessore del Comune di Rimini Karen Visani, la quale crede che le donne non facciano figli perché affette dalla “Sindrome di Peter Pan” (affermazione rilasciata in un’intervista unitamente all’assessore Stefano Vitali, al quotidiano Il Resto del Carlino). Da tempo noi iscritti dell’Italia dei Valori chiediamo un incontro con i nostri eletti del comune di Rimini ma ciò non ci è mai stato concesso. Non sono venuti neppure ad aiutarci a sostenere il partito durante la campagna elettorale per le elezioni nazionali della primavera 2008 e non ci informano in alcun modo del loro operato. Abbiamo contatti con i nostri rappresentanti regionali e nazionali ma non con i nostri rappresentanti locali".

Ecco, anche su questo aspetto sarebbe utile conoscere il suo parere, on. Di Pietro. Però, dato che siamo in Italia, non restiamo in fiduciosa attesa. Anche lei potrebbe accusarci di essere mossi da invidia ed odio, come Palazzo Chigi ha fatto oggi con "Repubblica"? Ci auguriamo di no.

[14.05.2009, anno IV, post n. 139 (859), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
gruppobloggerlastampa

Sitemeter
Taggatore

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans Rimini
commenter cet article

commentaires