Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

9 juin 2009 2 09 /06 /juin /2009 18:09
Blog_noemi_8.6.09 La parola d'ordine lanciata dal cavaliere ai suoi consiglieri è stata forse "Abbasso le donne".

Dietro c'è la storia di sua moglie che gli ha rovinato la festa elettorale.

Come ha scritto Ugo Magri sulla "Stampa", Berlusconi ha confessato: "La campagna elettorale me l’ha fatta mia moglie..." con il divorzio, le minorenni e compagnia bella. "Su Veronica, a 24 ore dal voto, l’ex-marito dà giudizi poco sereni", ha osservato Magri: "La incolpa delle «calunnie che avrebbero stroncato chiunque», e pure del record di preferenze mancato, ultima delusione".

"Abbasso le donne", ha forse spiegato Berlusconi (secondo noi), "perché chi dice donna dice danno".

Aspettiamo di sapere che cosa (forse) diranno le tante signore adoranti, che a vario titolo lo circondano nel governo e nel partito.

Nell'attesa rileggiamo le cronache di ieri, dove si racconta l'andata al seggio di Portici di quella fanciulla in fiore accompagnata da un'amica minorenne che si spacciava per rappresentante di una certa lista.

Altra piccola aggiunta alle storie deprimenti dell'Italia fanfarona fatta crescere in questi anni da chi convocava le ragazze (minorenni) per raccontare loro le storielle come quella, divertentissima, "dei due ministri del governo Prodi che precipitano con l'aereo e vengono violentati dagli uomini della foresta".

Aspettiamo di sapere perché erano soltanto due, i ministri del governo Prodi. Chissà che cosa ha insinuato "papi" alla fanciulla in fiore.

Una spiegazione si potrebbe trovare, a tutto, non soltanto alla storiella, nella chiusa del pezzo di Magri, dove si racconta di una confidenza rilasciata da "un fedele della prima ora". Secondo questa confidenza, Berlusconi guarda gli amici sui 50/60 anni "con un occhio strano. Come se gli attaccassimo la vecchiaia".

Anche noi abbiamo un occhio strano quando leggiamo tutte queste cose, non per rimpiangere il passato ma per cercare un presente meno indecente.

[09.06.2009, anno IV, post n. 169 (889), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
gruppobloggerlastampa

Sitemeter
Taggatore
it.blogia.eu

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires