Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

29 juin 2009 1 29 /06 /juin /2009 15:32
Gelmb1 Povera scuola o scuola povera? Direi: povera scuola perché scuola povera. Cominciando dagli stipendi degli insegnanti. "Da cambiare", sentenzia giustamente il titolo di un pezzo ospitato dal "Corrierone" e firmato da Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Giovanni Agnelli.

Nell'articolo, sul tema si richiama un recente rapporto dell'Ocse. L'Ocse da circa mezzo secolo ripete le stesse cose sulla scuola italiana che non va (cercate negli archivi, e vedrete che ho ragione).

Gavosto propone: "Pagare di più gli insegnanti migliori". Anche l'idea è vecchia come il cucco. In questo Paese in cui il leccaculismo politico-sindacale e le protezioni da compagnucci della parrocchietta non tramontano mai come regola suprema del vivere civile, a chi toccherebbe stabilire la graduatoria dei meriti per concedere gli aumenti di stipendio?

A quelli che una volta si chiamavano i presidi, avvezzi a controllare la situazione dell'Istituto attraverso le spiate dei "bidelli" mandati a controllare anche le necessità fisiologiche del corpo docente?

Stamani su "Repubblica" si riportano queste parole del sen. Ignazio Marino: "Possibile che ci siano 208 mila precari della scuola, soprattutto donne e di età media di 40 anni, e nessuno ne parli?".

La ministra Gelmini che ne dice? Ha ragione quando sostiene che la meritocrazia è indice di democrazia. Allora ci spieghi, come mai leggiamo sempre sul "Corrierone" (prima pagina) questi titolo: "Addio Italia, la ricerca è malata. Va a Boston la studiosa (precaria) che scoprì i geni del linfoma". Signora ministra la democrazia non è come lei crede uno slogan, è "sostantia rerum rei publicae".

Contravvengo al silenzio-stampa chiesto dal presidente della Repubblica in occasione del G8. Sono polemico, prima e dopo i pasti vostri, signori politici che avete rovinato la scuola pubblica ma finanziata quella privata per non ricevere scomuniche vaticane.

[29.06.2009, anno IV, post n. 185 (905), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires