Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

28 août 2009 5 28 /08 /août /2009 17:00
Blog_feltri_cossiga

Ci sono due aspetti nella vicenda "Giornale"-Feltri contro Boffo-"Avvenire", dai quali abbiamo la conferma che l'Italia non cambia mai.

Uno è il finto scandalo degli ambienti vicini a Feltri. Lo hanno messo apposta a dirigere il "Giornale", e adesso dicono peste e corna dell'articolo di Gabriele Villa da lui pubblicato sotto il titolo "Boffo, il supercensore condannato per molestie".

Se è tutto vero quello che ha scritto Villa, nessuno è autorizzato a negare la verità dei fatti perché essi si riferiscono al direttore del quotidiano della Cei.

Questo per il rispetto della logica più elementare.

L'altro aspetto, riguarda il linguaggio di quel rapporto della Questura, che sembra bagnato nel Tevere del Ventennio: "... il Boffo, noto omosessuale già attenzionato dalla Polizia di Stato...".

L'Italia non cambia mai, dicevamo. Nel numero di "Style" uscito stamani, Francesco Cossiga, con quel suo conversare brillante e frizzante, ce ne dà autorevole conferma. Quando ad esempio riduce il ruolo di Licio Gelli a quello di direttore della Permaflex di Arezzo. A cui i direttori dei Servizi segreti non potevano prestare alcun ascolto.

Purtroppo l'Italia "ferma" che i fatti di oggi possono suggerire, è un Paese che regredisce. Forse Feltri involontariamente farà aprire un po' di occhi a certi religiosi troppo inchinati verso il Cavaliere.

Abbiamo di recente ricordato che Feltri su "Libero" difese Berlusconi per la faccenda delle donnine allegre, definendolo "impotente". L'uomo è lo stile, si diceva un tempo. Ma bando alle meraviglie, perché la botte dà il vino che ha. E se Feltri ha ragione sul caso Boffo, la figura brutta la fanno i suoi "alleati" e datori di lavoro che oggi lo attaccano, non lui.


[28.08.2009, anno IV, post n. 246 (966), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans Informazione
commenter cet article

commentaires