Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

5 octobre 2009 1 05 /10 /octobre /2009 18:00
Siamo indignati con lei, signor presidente del Consiglio


Blog_2_berlusconi


Bisogna anche capire le "ragioni" del prossimo, per comprendere il mondo in cui viviamo. Uno  cui tutto è stato concesso, dalle licenze televisive al lodo Mondadori sino a quello Alfano, ha mille motivi per meditare la fuga dalla politica e l'abbandono dell'Italia.

Lo hanno viziato e coccolato come la bambola di cui parlava la canzonetta di Fred Buscaglione, quella che poi lo fredda mentre lui conclude: "E pensare che eri piccola, piccola così".

Sì, è pensare che lui era piccolo, piccolo ma non tanto così non non potere salire le scale che conducono alla stanze del Potere. Dove sfilano  in opposte stagioni, personaggi che vanno da Andreotti a Craxi...

La frustrazione odierna del premier si è espressa in quella frase da offrire ad uno psicanalista per un esame accurato. L'alluvione di Messina? L'avevamo prevista, ha sentenziato.

E come? Con quel solito bollettino di allerta ordinaria della Protezione civile?
Per favore, non ci faccia indignare, signor presidente del Consiglio. Anche i morti delle alluvioni meritano rispetto. Alcuni sopravvissuti hanno gridato sdegno e dolore, chiamando "assassini" i politici governativi di prestigio.

Ci sono pure le cronache che narrano l'altro aspetto di quest'Italia che affonda ed uccide. "Mille demolizioni ordinate. Eseguite: zero", articolo di Marco Immarisio sul "CorSera" di oggi.

E poi, come leggiamo nel servizio di Marco Bucciantini su "l'Unità" odierna, c'è "il Piano strategico nazionale e di intervento per la mitigazione del rischio idrogeologico". Reso operativo con decreto 931 del novembre 2008, finanziando n. 150 interventi di difesa del suolo. Di cui sei per la Sicilia, per euro 7.607.600,00. Scrive Buccinatini: "Nello stesso decreto ci sono altri 105 milioni per 'sistemazione del suolo', e 71 progetti isolani ne giovano".

Nessuno pensa a Giampilieri e Scaletta Zanclea. È più urgente la "riqualificazione ambientale della litoranea nord di Trapani", costo 10 milioni, conclude "l'Unità".

E' inutile che il premier muova i suoi giornalisti per convincerci che la Rai fa informazione completa. Ricordiamo che Enzo Biagi andava in onda su Rai1 alle 20.40 per raccontare la nostra Italia. Mandato in esilio lui. Cancellato il programma. Al suo posto, i soliti giochi, per dimostrare che nella vita tutto è fortuna. C'è chi ce l'ha e si "loda" come può. Per gli altri, i titoli a nove colonne sulle disgrazie prevedibili da anni. Ed infatti lui le aveva previste. Ma il mago di Arcore, lo dice dopo che il fatto è avvenuto.

Siamo indignati, come cittadini, signor presidente del Consiglio. Se vuole lasciare la politica ed emigrare (verso affari con Gheddafi, già pronti), ci dichiariamo disposti a versarle un'imposta addizionale. E come dicono qui da noi in Romagna "buon viaggio". Ovvero, basta che tolga i disturbo.

[05.10.2009, anno IV, post n. 286 (1006), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans Informazione
commenter cet article

commentaires