Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

25 décembre 2009 5 25 /12 /décembre /2009 17:34
D'Alema smentisce l'inciucio ma non l'aiutino al cavaliere

Baffino_baffone


Baffino D'Alema, in un'intervista di ieri a "l'Unità", appare vagamente dogmatico come Baffone et similia di mezzo secolo fa.
Il 17 scorso D'Alema ha detto a Maria Teresa Meli del "CorSera", parlando di Berlusconi: "Se per evitare il suo processo devono liberare centinaia di imputati di gravi reati, è quasi meglio che facciano una leggina ad personam per limitare il danno all'ordinamento e alla sicurezza dei cittadini".
Aveva anche precisato: "Bisogna avere il coraggio di dire che le riforme istituzionali comportano una comune assunzione di responsabilità, senza temere l'accusa di voler fare inciuci".

I commenti hanno sottolineato questo "senza temere l'accusa di voler fare inciuci". "Repubblica" ha intitolato: "D’Alema elogia l’inciucio". Niente di particolarmente "deviante" rispetto alle parole dette da D'Alema al "CorSera". Alle critiche, D'Alema risponde in malo modo: "Ecco - comincia indicando il titolo sull'elogio dell'inciucio - questo è tecnicamente un falso. Non ho mai elogiato l'inciucio...".

Benissimo. Ma D'Alema non smentisce il passo sulla "leggina" che non contiene la parola "inciucio" e che appare irrispettoso verso la Costituzione. Tutto qui il discorso. Quello che qui abbiano chiamato il "minimalismo giuridico" di D'Alema, ripetiamo, dimentica lettera e spirito della Carta fondamentale.

È inutile che Baffino s'adiri come fosse Baffone. Dica che non accetterà mai "una leggina ad personam" per Berlusconi, allo scopo di "limitare il danno all' ordinamento e alla sicurezza dei cittadini" (con il "liberare centinaia di imputati di gravi reati"), e tutti saremo più contenti.
Non accusi chi lo critica di agire per spaccare il Pd. Rifiuti la "leggina ad personam" per il cavaliere, e le cose si metteranno a posto da sole. Altrimenti resteranno legittimi sospetti sul suo ruolo. Non contro il Pd, ma per abbracciare chi è fuori del Pd.

[25.12.2009, anno IV, post n. 366 (1086), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA[/COPYRIGHT]

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires