Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

27 octobre 2009 2 27 /10 /octobre /2009 16:04
A Rutelli offre il menu in salsa bolognese e con cuochi vaticani



Il vero treno del potere è il Casini-Express. Che però ferma a tutte le stazioni. Niente corse rapide, lentissimo recupero delle anime perse (nelle puntate precedenti) e delle pecorelle smarrite (tre gli infedeli del Pd). È già pronta l'indulgenza plenaria per tutti.

Il papa l'altra settimana ha chiamato a rapporto Gianni Letta. Si è letto (fonte: "l'Unità", Roberto Monteforte) che il pontefice è in allarme per il governo, dopo aver ricevuto "segnali preoccupanti" dalle diplomazie straniere".

All'estero ci guardano male. Oggi su "l'Unità" Umberto De Giovannangeli parla di una ritorsione degli Usa alla politica filo-Putin dell'Italia: "cassata la produzione Finmeccanica degli elicotteri di Barack". (Lo avevamo previsto, modestamente.)

Curioso e stravagante il circuito politico che parte dai governi stranieri, passa attraverso il Vaticano, con un papa che addirittura convoca l'ombra di Berlusconi, appunto Gianni Letta, per arrivare dove? Appunto: il Casini-Express sta arrivando sul primo binario...

Tutto è pronto. Ilvo Diamanti conclude oggi il fondo su "Repubblica" sulle primarie di domenica con una battuta che rassomiglia ad una profezia: quelle elezioni hanno dimostrato che la politica si può fare "anche sul territorio. Anche nella società. Per il Pd un'avvertenza utile. Forse l'ultima".

La somma prudenza di Michele Salvati sul "Corrierone" approda ad un'altra specie di oroscopo, molto positivo per il cavaliere. Per Salvati Berlusconi non è "adatto a manovrare correttamente i delicati meccanismi di una democrazia costituzionale".

Salvati scrive queste parole dopo aver detto di non credere che l'attuale premier sia "un pericolo per la democrazia". Ripeto, lo reputa soltanto non "adatto" a questa democrazia (ovvero quella costituzionale...). Ovvero siamo nell'ambito di quelle sottigliezze teologiche che confondo e non chiariscono. Ad esse preferiamo la concretezza plebea di un'amara conclusione: se non è zuppa è pan bagnato.

L'ottimismo di Salvati appare nella conclusione del pezzo, dove si sostiene che "forse non è avventato pensare che la Seconda Repubblica abbia, se non i giorni, gli anni contati".
Salvati ha saltato la tappa intermedia dei mesi. Speriamo che si tratti di un errore di stampa. Altrimenti, fa tremare l'idea che, prima di veder modificare qualcosa, passino ancora degli "anni".

Poi pure l'idea che noi viviamo nella "Seconda Repubblica" è una di quelle sottigliezze della teologia d'ogni epoca che fanno venire i sudori freddi.

Per convenzione giornalistica si è sempre detto che "Mani pulite" aveva mandato a casa la classe politica della "prima repubblica". Ma poi la seconda non è mai nata. Non c'è stata mai nessuna riforma costituzionale capace di metterla al mondo e battezzarla.

Il capotreno del Casini-Express sarà Francesco Rutelli. Si è stufato dell'antica cicoria passata dai vecchi "compagni" d'avventura. Ha accettato il menu più sostanzioso allestito (per Casini e soci) in salsa bolognese da cuochi addestrati alla mensa pontificia.

Si è spiegato in termini "alti" e "nobili": "Davanti a noi abbiamo un tragitto differente unendo persone diverse tra loro". Ha voluto parlare di strade e non di carrozze. Perché c'è il rischio che la gente intenda carrozzoni.

E intanto (sempre oggi), mentre Marrazzo ha detto "addio" alla politica, l'avvocato Mills si è visto confermare la condanna. Adesso viene il Bello. Senza lodo Alfano. I teologi dimostreranno che Mills si è corrotto da solo?

[27.10.2009, anno IV, post n. 312 (1032), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires