Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

1 juin 2010 2 01 /06 /juin /2010 07:44

avviso.02.jpg

Da un mio articolo del 1990.




Abbiamo sotto gli occhi il «Corriere della Sera» del 24 maggio 1990, con un articolo da Verona e titolo su cinque colonne: «I terroni, carne per leoni», elegante traduzione di un brutale motto che appare in una maglietta ideata da alcuni tifosi della città scaligera, e che suona testualmente: «Viva el leon che sbrana el teron». (Il 'leone' è ovviamente lo stemma di San Marco).

Viva il dialetto? Vorremmo una spiegazione: perché i "leghisti" (lombardi o veneti, non fa differenza), s'attaccano al dialetto in senso antinazionale, arrivando ad ideare una Messa in bergamasco (per fortuna non celebrata), come se l'Italiano fosse segno di oppressione? C'è dunque qualcosa che non quadra dietro il dialetto? Il discorso è ampio, ma va fatto. Ribadiamo due concetti. La nostra paginetta voleva essere una difesa del dialetto, ma non contro «l'inarrestabile italiano»... Tra le due lingue non c'è antagonismo, perché creare falsi problemi?

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans Rimini
commenter cet article

commentaires