Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

11 décembre 2009 5 11 /12 /décembre /2009 16:28
Colleghi blogger, non mi tirate in ballo per le vostre beghe personali



Vorrei, se mi è concesso, rivolgere una gentile preghiera a tutti i blogger del gruppo de "La Stampa", a lasciarmi fuori dalle loro beghe personali.

Ieri sera ho avuto segnalazione da Google (notoriamente non è una spia prezzolata) che in un post si diceva che il sottoscritto ed un altro collega sono stati oggetto di una specie di lamentazione presso la Redazione della "Stampa" per il contenuto dei loro testi... E ciononostante continuano ad apparire come ospiti fissi della pagina di "Politica"...

Ho inserito un breve commento a quel post per "scagionare" chi veniva considerato autore di lettere contro il sottoscritto alla "Stampa" («Posso garantire che Antonio Cracas non ha "mai scritto alla redazione de La Stampa per gli articoli" del sottoscritto. Chi lo fatto lo ha pubblicamente dichiarato. E non è lui. Questo per rispettare la verità.»).

Non voglio polemizzare con nessuno, ma appunto soltanto invitare chi non gradisce quanto scrivo di girare pagina elettronica, di guardare e passare e di non curarsi di me.
Dico questo non per scortesia, ma semplicemente perché, con esattamente 50 anni di attività pubblicistica alle spalle, non pretendo che nessuno mi abbia letto anche in passato, per constatare come le critiche odierne a chi ci governa possano trovare analogie con testi legati a diverse maggioranze governative, e composti in sì lungo arco di tempo.

Se poi la Redazione della "Stampa" non gradisce (autonomamente) i miei testi, ha tutto il diritto di cancellare il mio blog (nato il 19.11.2005). Per ora molto di rado segnala i miei post per evitare (immagino) le proteste dei colleghi che non li gradiscono. Non importa. Il mese scorso per un post ho avuto oltre un migliaio di lettori attraverso altri indici...
A quanti hanno tentato sinora diffamazioni e "denunce" contro questo blog, ho dedicato una sezione (colonna di destra), intitolata "Veri Montanari".

Un minimo di decenza dovrebbe guidarci. Non pubblico le oscenità che ricevo, come quella di una pornostar che mi vorrebbe far rimediare qualche querela dalla famiglia del presidente Berlusconi. Ho cestinato, e la signora mi ha onorato di divertenti scurrilità. Che mica mi scandalizzano. Se ci trovassimo tu per tu, potrei gareggiare con onore con la signora. Memore del fatto che studentello fresco fresco all'Università mi fecero studiare le parolacce di padre Dante nella "Commedia".

Ho fatto un'eccezione alla regola, per "Fracasso" (o ci sono altre consonanti nel suo nome?) che mi ha invitato ad andar a farmi fottere, in risposta al tema degli scandali nascosti del Vaticano. Caro Fracazzo in particolare, cosa vuoi difendere con il tuo linguaggio...

Cari esagitati in genere. Se questo è il massimo della vostra cultura siamo messi proprio bene, e vi meritate tutti quelli che vogliono dimostrare di avere le palle, per dirla con il cavaliere. Ma se lui è il vostro autoritratto, voi non avete né i soldi né il potere che lui ha meritatamente grazie a voi.

Internetriotta

[11.12.2009, anno IV, post n. 350 (1070), © by Antonio Montanari 2009. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans Informazione
commenter cet article

commentaires