Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

1 mars 2010 1 01 /03 /mars /2010 16:15
Anteprima. Tam-Tama 985, "il Ponte" 7.3.2010.
«Shaid, 30 anni, lasciato morire»

Tama07.03.2010



Ero straniero e mi avete accolto. Da qualche parte l'ho letto, pensa un signore davanti alla notizia di Sahid Belamed, marocchino, 30 anni, uscito sbronzo da una discoteca, finito in un canale, risalito sul ciglio della strada sotto un palo della luce, a Ferrara. In tanti, in pochi, chissà quanti, passano. Lo vedono. Tirano diritto. Cosa costava una telefonata al 118? Morale, Sahid crepa di freddo.

Il signore ha davanti una pagina: «Gli indifferenti di Ferrara». Continua a chiedersi: chi ha detto che era straniero ed è stato accolto. Carlo Marx? Dalla Germania all'Inghilterra ci era andato. Ma no, troppo aristocratico per avere quei pensieri. Germania, un lampo, e se fosse stato quella carogna di Hitler? Eh, poi non avrebbe gasato sei milioni di ebrei.

Il signore che legge il giornale, ricorda la propria giovinezza, altri indifferenti, quelli di Moravia, ma era un romanzo, mica un fatto vero, anche se poi era la storia di una ribellione. Contro le parole d'ordine del fascismo: credere obbedire e combattere. Andassero loro a combattere.
Gli indifferenti di Ferrara, per il marocchino lasciato morire dal freddo, sono diversi. Nascosti nelle pieghe della cronaca (ossia della vita). Invisibili. Pensate un po', sono invisibili più dei clandestini che vengono a cercar fortuna qui. Nell'Europa cristiana che ha combattuto (e avrebbe voglia di combattere ancora) contro gli infedeli.

Il signore con il giornale, comincia a dubitare di tutto. Dove ha letto che un distinto capo di governo (di quale Paese?), ha accusato l'opposizione di voler spalancare le porte agli stranieri (i barbari degli antichi). Forse è lo stesso che ha detto al collega albanese: niente uomini, soltanto belle ragazze dai gommoni sulle nostre coste. Beh, non mettiamolo in croce, succede a tutti di infilare due o tre cose non eccellenti nel discorso. Mica possiamo criticarlo ogni giorno per le battute che racconta.

E se la storia dello straniero che è venuto ed è stato accolto, l'avesse sentita dall'assessore Palmiro Cangini in uno spettacolo comico, ovvero dal nostro vicino di casa Paolo Cevoli... Impossibile, era una frase seria. I comici non sono come certi nostri politici governativi che vogliono rimandare a casa gli stranieri a forza di calci nel sedere. Mio Dio, alla fine ricordò. [985]

[01.03.2010, anno V, post n. 61 (1152), © by Antonio Montanari 2010. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA[/COPYRIGHT]

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans Informazione
commenter cet article

commentaires