Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Présentation

  • : Notizie dall'Italia
  • Notizie dall'Italia
  • : Storie, fatti e commenti a cura di Antonio Montanari
  • Contact

Giorno per giorno

Recherche

Archives

4 janvier 2010 1 04 /01 /janvier /2010 17:14
Dai re magi ai maghi dell'oroscopo, è lungo il cammino



Immaginare che il ministro Tremonti intimamente fremesse di gioia per il discorso pontificio contro maghi ed economisti accomunati da sì alta condanna, poteva esser frutto di ironica lettura dei fatti. Ascoltare poi l'intervento dello stesso ministro che ancora più del solito si prende sul serio quando parla, è stata una doccia fredda in cui non si sperava ma che intimamente temevamo.

Tremolnti_esulta
Ebbene sì, Tremonti è come la sua caricatura. Lo si poteva immaginare mentre pensava di essere "a cavallo" (un po' simile profeticamente al papa ed un po' giudice per il rogo dei "colleghi" economisti). Ma non si sperava che lui stesso desse ragione ai nostri timori irriverenti.

I nostri antenati guardavano al cielo, vedendo in esso non l'oroscopo pagano dei nostri giorni. Nel presepe ci sono i tre magi o maghi che condotti dalla stella arrivano al Salvatore in una stalla. Il cielo degli antichi parlava la lingua del volere divino.

Oggi un raffinato teologo spiega da San Pietro che il futuro è nelle mani di Dio, non in quelle di maghi ed economisti, per dire quello che è punto cardine delle fedi. Ma non c'è nulla di nuovo, anzi ci manca qualcosa, il senso del dolore della storia: il papa tedesco sa che il sacrificio degli Ebrei, il dolore delle guerre con le loro vittime innocenti non possono non pesare sulla coscienza degli uomini, ma tutto ciò non può non inquietare anche sotto il profilo del discorso teologico: "Perché, perché, perché?".

Nella storia si rinnova il dramma di Cristo sulla Croce: "Padre, perché mi hai abbandonato?". Non si tratta di uscire sbattendo la porta dall'edificio della Chiesa. Si tratta di chiedersi, con il cuore inquieto, "perché, perché, perché" tutto quanto accade ed è accaduto. Non c'è risposta?

Benissimo, l'augusto teologo può rispedire al mittente tutte le domande di questo mondo. Che in altri tempi aprivano le porte del carcere o la salita sul rogo per chi veniva ritenuto in sospetto di eresia. Ma non può ricordare assieme maghi ed economisti, se ci si concede il diritto di parola: è un'operazione talmente strana che ha persino convinto un tipo come Tremonti a vantarsi di pensarla come il papa...

No, il futuro non è nella mani degli economisti. Ma il passato anche recente ha qualche buco nero nella storia del papato che il Vangelo stesso obbliga a ricordare: "Il tuo parlare sia sì sì, no no. Tutto il resto appartiene al demonio". Anche il corpo di quel signore italiano trovato impiccato nel 1982 sotto il ponte di Frati Neri a Londra? Detto en passant, non era un mago.

[04.01.2010, anno V, post n. 4 (1095), © by Antonio Montanari 2010. Mail.]

Divieto di sosta. Antonio Montanari. blog.lastampa.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA[/COPYRIGHT]

Partager cet article

Repost 0
Published by antonio montanari - dans antoniomontanari
commenter cet article

commentaires